Netflix: lo scrocco sfacciato e le minoranze poracce che pagano

 

Netflix

Netflix è un’azienda che fa moltiplicare gli scrocconi. La tipologia di abbonamento che permette di vedere i contenuti video su più dispositivi in contemporanea, alimenta in maniera preoccupante il parassitismo sociale.

Quelli che pagano Netflix fanno parte di una specie rarissima, simile agli unicorni. Nessuno sa dove si trovano e come sono fatti. Ma a provarne l’esistenza c’è uno studio della Poorworld University che ha analizzato queste creature poracce e le ha categorizzate:

DISPERATI IN LOVE
Utilizzano Netflix come strumento di rimorchio: generalmente sono uomini che offrono alle donne un account, sperando che prima o poi giunga l’invito a vedere un film insieme. Speranza che viene gradualmente infranta dalla comunicazione su whatsapp di un disturbo alla retina. Sopravvenuto dopo una congiuntivite, lo scoppio dell tv e il blackout del condominio.

SOCIOPATICI DIPENDENTINetflix
La loro vita dipende dagli sceneggiatori di Netflix. Il massimo della loro socialità è passare dai cinesi a comprare le batterie del telecomando. Vanno in giro con il baffo stile Narcos, sotterrano il nano da giardino e lasciano ai parenti 13 indizi incisi su audiocassetta come Hannah Baker, interpretano ogni scintilla di lampadina come un evento soprannaturale alla Stranger Things. Pagano Netflix sempicemente perché senza serie tv si lascerebbero morire sul divano. In ogni caso non avrebbero mezzo amico con cui condividere gli account.

100% IGNARI
Sborsano soldi per Netflix perché completamente all’oscuro dell’opzione degli account multipli. In genere sono in età avanzata e non hanno molta dimestichezza con la tecnologia. Si sono abbonati sostanzialmente per vedere i documentari sugli oranghi e non si capacitano del fatto che non possano pagare l’abbonamento tramite bollettino postale insieme a gas e luce.

Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *