Baby George: il bamboccio reale che odia i poracci

 

Nome: George Alexander Louis

Età: 3 anni

Professione: Principe di Cambridge

Segni particolari: Ciuffo biondo Malgioglio style e sguardo schifato

Modalità di arricchimento: Campa di rendita insieme a tutta la dinastia Windsor

Il principe George, figlio di William e Kate, è terzo il linea di successione al trono. Ma farà di tutto per indossare la corona perché non sopporta una vita da medaglia di bronzo. Brama l’oro. E una volta diventato sovrano del Regno Unito, restituirà lustro alla dinastia Windsor, visto che i suoi membri non riescono a incarnarne degnamente il prestigio.

Baby George e la regina ElisabettaNon è facile per Baby George, infatti, convivere con una famiglia di cui disprezza i comportamenti. La bisnonna Elisabetta va in giro con cappellini piumati e démodé dai colori di un pappagallo immerso nella candeggina. Tutti gli anni va in vacanza per due mesi a Balmoral, in Scozia, in mezzo alla nebbia. Nemmeno un resort di lusso, uno yacht da 180 metri, un’isola tropicale privata.

La madre Kate spesso esce con indosso vestiti di Zara e H&M. Addirittura in alcune uscite pubbliche rimette gli stessi abiti. Per Baby George è dura dover accettare di essere uscito dal grembo di una popolana che compra stracci in negozi poracci e li ricicla pure.

I nonni Carlo e Camilla sembrano scappati da una fattoria scozzese e sbarcati per sbaglio a Buckingham Palace. Lui avvinazzato e con il kilt, lei con il sorriso equino e la piega da massaia anni ’50.
Baby George e ObamaSpetta a Baby George, quindi, tenere alta la bandiera reale. Per questo non abbassa mai la guardia per evitare di venire in contatto con poracci o finti ricchi. Quando Barack Obama è stato ricevuto a Kensington Palace, George ha sussurrato al padre William: “Pa’ ma perché hai fatto entrà sto vucumprà? I teli da mare non ce servono, nonna Betta non se schioda mai da Londra”.

Durante la visita in Canada dei duchi di Cambridge, il primo ministro Justin Trudeau voleva battere il cinque con la manina di George. Lui si è voltato verso la madre e ha esclamato. “Ma che vole sto poraccio che vive in mezzo ar ghiaccio e agli alberi de acero?”.

Insomma il futuro della monarchia britannica è nelle mani di Baby George. La sua crociata contro i poracci con la bombetta è appena iniziata.